Le ricette del Centro Studi!

Finalmente riusciamo a pubblicare le mitiche ricette oggetto di una prova della Caccia al Tesoro Culturale organizzata dal Centro Studi Thalia alla fine del luglio scorso. Sono due piatti, diciamo pure tipici, della nostra zona : la “Miascia” ( o più semplicemente, “torta di pane” ) e l’ “Orzata”. Dagli ingredienti capirete subito che si tratta di due pietanze della cucina povera di una volta : semplici, pochi, ma piuttosto sostanziosi. Iniziamo con la Miascia, visto che è quella che ho preparato io… le dosi sono più o meno queste:

Pane raffermo a pezzetti

1/2 litro di latte intero 

2 uova

qualche amaretto sbriciolato

una mela

una pera 

20 g di pinoli

50 g di uva passa

1 bicchiere di liquore amaretto (facoltativo)

50 gr di cioccolato amaro in scaglie ( o se preferite, in polvere)

75gr di zucchero

Ammollate l’uva passa in acqua calda e nel frattempo scaldatate il latte, senza farlo bollire. Unite in una marmitta il pane a pezzetti e il latte e stemperate il tutto con un cucchiaio di legno. Aggiungete poi, uno alla volta, il resto degli ingredienti amalgamando bene il composto. Versate l’impasto ottenuto in una teglia imburrata e infarinata e infornate per circa 30 minuti a 180 ° C. E’ ottima servita tiepida con una spolverata di zucchero a velo. Nella foto vedete la mia torta decorata da Giulio….!!

Fede

3 commenti

Archiviato in dolci

3 risposte a “Le ricette del Centro Studi!

  1. Bella e buona! Ho avuto il piacere di essere il primo assaggiatore di questa ricetta appena sfornata lo scorso 20 Luglio. Purtroppo per voi che leggete, il limite tecnologico impedisce di godere del profumo e del sapore di questa delizia valligiana… OCCHIO!! State sbavando sulla tastiera!

  2. nazza

    Wow la matüscia presentata cosi’ sembra una ricetta della nouvelle cousine(credo si scriva cosi?)…potresti proporla a tg5gusto…complimenti ciao

  3. Raffa

    Esatto Nazza, anche a Tavernola dove viveva la mia nonna, la chiamava Matuscia…..Addirittura a Porlezza qualcuno mi ha raccontato che non mettono il cacao o cioccolato che dir si voglia, rimane bianca…l’alternativa al cacao sembra siano delle foglie di menta….Chissà—> da provare!!
    alla prossima !! ciao Raffa

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...