…. sondaggino….

… e tu come fai la pasta frolla?

Dacci la tua ricetta per la pasta frolla con consigli e trucchi sulla preparazione di questa pasta base per le torte. Sarebbe bello inoltre poter testare i vari risultati… Organizziamo?

Abbiamo iniziato a pubblicare qualche vostra ricetta…le visualizzate nei commenti a questo articolo!!

9 commenti

Archiviato in dolci

9 risposte a “…. sondaggino….

  1. Fede

    bene bene… è un’ottima idea! ho già la mia ricetta pronta da pubblicare…!

  2. Giulio

    crostata:
    400 g di farina 00
    125 di burro ammorbidito a temperatorua ambiente (io però sono impaziente e lo sciolgo nel microonde)
    125 g di zucchero
    2 uova intere
    una bustina di lievito
    facoltativo: scorza grattuggiata di un limone

    Prendo una ciotola un po’ capiente metto la farina, faccio un buco e aggiungo gli altri ingredienti e mescolo bene con una mano ( se serve con due mani) fino a che non si amalgama tutto bene in modo da poter fare una palla. Consiglio di coprirla con la pellicola trasparente e farla riposare in frigo mezz’ora. Infornare a 180 gradi nel forno già caldo fino a che non diventa marroncina (circa 20/30 minuti dipende dal vostro forno). Ideale per crostate e biscotti.

    In realtà la crostata si fa senza lievito ma bisogna aumentare il burro!!!Il mio chef (sono figlia di ristoratori, non so se vi siete mai inbattutti alla pizzeria “Da Luigino” di Montano Lucino…)mi ha detto che in teoria la pasta frolla si fa mettendo in proporzione tanto burro che pesi esattamente metà del peso della farina che si usa. es. 400 g di farina 200g di burro…chiederò bene le dosi delle uova, lo zucchero si sa…va a gusti.

    Veve

  3. Laura

    io non la faccio… aspetto di mangiare la vostra!!
    baci

  4. chiara

    Tenetevi forte!per l’occasione rivelerò la ricetta segretissima della mia famosa pasta frolla (mettiamola giù un po’dura!).

    350 g di farina
    150 g di zucchero
    125 g di burro morbido
    1 uovo intero
    1 tuorlo
    mezza bustina di lievito

    Metto la farina e lo zucchero a fontana sulla spianatoia, aggiungo tutti gli altri ingredienti e impasto energicamente fino ad ottenere una palla.

    Io la uso subito, senza farla riposare e la uso per la classica crostata, per le basi delle torte alla frutta, per i biscotti, ecc….

    comunque non vedo l’ora di assaggiare le vostre….

  5. Fede

    …anch’io non la faccio mai riposare in frigorifero…. mia mamma per esempio aggiunge all’impasto un pò di scorza di limone grattuggiata per aromatizzare…

  6. simona

    che bella idea questo sondaggio! mi faro’ una cultura…

  7. simo

    e poi…dalla newsletter vedo che ci diamo al multitasking: l’angolo delle letture gastronomiche consigliate. bello.

  8. Giulio

    … ed ecco la mia ricetta:

    500 g farina “00”
    4 tuorli
    1 busta vanillina
    200 g zucchero a velo
    300 g burro

    si comincia lavorando la farina, la vanillina, lo zucchero e il burro che dovrà esssere ben freddo e tagliato a piccoli pezzi. Lavorate gli ingredienti con le mani fino ad ottenere la consistenza di un pangrattato, avendo cura di non scaldare troppo il burro (potreste passare le mani sotto l’acqua fredda ).
    A questo punto aggiungete i tuorli ben sbattuti e lavorate per bene l’impasto. Formate la classica palla e lasciate riposare.

    Visto le dosi, la quantità di pasta sarà notevole, vi verrà una torta molto “alta”, richiederà quindi una cottura lunga e a bassa temperatura (50 min 160° C).

    Con questo impasto io faccio una crostata di marmellata e ricotta (la ricetta originale vuole la marmellata di visciole), oltre all’impasto dovrete recuperare:

    500 g ricotta
    200 g zucchero
    1 uovo
    marmellata
    Lavorate ricotta, zucchero e uovo con un minipimer (la ricotta se lavorata poco, lascia dei piccoli grumi). La crema che otterrete è squisita ma vi serve per la crostata quindi non finitela prima di fare la torta.
    Disponete nella tortiera mettendo la frolla poi la marmellata e sopra la crema di ricotta. Decorate a piacere e infornate per circa un’ora a 160 – 170°C (quando vedrete che il colore della frolla arriva alla colorazione ottimale dovrebbe essere pronta) potrebbe essere necessario anche qualche minuto in più.

    Buon appetito

    • Diego

      “Pastafrolla della nonna” di Laino

      Ingredienti:
      – gr. 350 farina tipo 00
      – gr. 150 burro
      – nr. 3 uova fresche ( 1 intero e 2 tuorli )
      – nr. 7 cucchiai di zucchero bianco
      – ½ bustina di lievito per dolci
      – nr. 1 presa di sale
      – nr. 1 bustina di vanillina
      – scorza di 1 limone
      – nr. 1 cucchiaio di miele
      – nr. 4 cucchiai di marmellata a piacimento

      Preparazione:
      Unire tutti gli ingredienti ( tranne la marmellata ) fino ad ottenere un impasto omogeneo.
      Tenere da parte un piccolo quantitativo di pasta e suddividerlo in strisce.
      Mettere l’impasto in una teglia imburrata, ricoprire con la marmellata e con le strisce di pasta.
      Spennellare la superficie con l’albume delle 2 uova ed infornare a 180 gradi ( forno già caldo ) per 40 minuti.

      Addosso!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...