Una ricetta da Parma: i tortelli di zucca.

Direttamente dalla mia migrazione in quel di Parma, dove sono stata per due settimane, voglio pubblicare una ricetta di un piatto tipico che ho assaggiato in una trattoria in centro: i tortelli di zucca (e non chiamateli ravioli, altrimenti i parmigiani vi sgridano…….). La ricetta è molto semplice, richiede un solo  po’ di tempo e pazienza  per la preparazione…ma visto il risultato, ne vale la pena! Ho chiesto consigli sulla ricetta ad una collega indigena, appena tornerò a casa la sperimenterò di sicuro…..

Per il ripieno:

100 gr amaretti

100 gr di parmigiano grattugiato

600 gr di zucca

sale e pepe q.b.

Per la pasta:

400 gr di farina bianca

4 uova

Prepariamo la pasta fresca secondo la solita ricetta : un etto di farina per ogni uovo che utilizziamo, e impastiamo a lungo. La mitica Spisni consiglia di impastare almeno per 15 minuti per avere buoni risultati… mentre la nostra pasta riposa, prepariamo il ripieno: tagliate la zucca in pezzi e cuocetela in forno a 180°C per circa mezz’ora, fino a che non abbia perso gran parte del liquido. Riducetela in purea aiutandovi un un passaverdure o un minipimer, aggiungete poi il parmigiano (meglio quello stagionato), gli amaretti sbriciolati finemente, sale e pepe quanto basta. Gli amaretti ci servono, oltre che per dare sapore, anche per asciugare un pò l’impasto (hanno la funzione del pangrattato) pertanto regolatevi in base a quanto è acquosa o meno la zucca che avete utilizzato.

Aiutandovi con una macchina per la pasta, la famosa “nonna papera” ,preparate dei rettangoli di pasta piuttosto sottile. Mettete sulla sfoglia delle palline di ripieno distanti circa 5 cm l’una dall’altra, coprite con un altro rettangolo di pasta e poi, con una rotella o con lo stampino apposta per ravioli ritagliate i vostri tortelli. Sigillate bene i bordi e fate riposare  un paio d’ore.

Portate a bollore dell’acqua salata, versate i tortelli e fateli cuocere per circa 6/10 minuti, servite ben caldi con burro sciolto a bagnomaria (quindi senza cuocerlo) e abbondante parmigiano grattugiato…

Fede

Lascia un commento

Archiviato in cibi naturali, fatto in casa, pasta, primi piatti, vegetariano

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...