Archivi categoria: cibi naturali

Ricetta veloce:torta salata mele e speck.

torta salata mele speck

Eccomi tornata dopo una pausa per maternità 🙂

Oggi voglio proporvi un’idea per il pranzo di Natale, un antipasto facile e di sicuro effetto, la torta salata di mele e speck. Ottima sia fredda che appena tiepida, il connubio mele e speck è davvero interessante. Vi servono:

1 rotolo di pasta sfoglia pronta

3/4 mele, meglio verdi

2 etti di speck tagliato a fette sottili

3 uova

1 bicchiere di latte o panna

30 gr di parmigiano

sale e pepe q.b.

Riscaldate il forno a 180°C. Stendete la sfoglia e  fate uno strato di speck. Con l’aiuto di una mandolina tagliate poi le mele a fette sottili e mettetele sopra lo speck.  Sbattete le uova con il latte, aggiungete il parmigiano e se necessario aggiustate di sale e pepe. Versate il composto di uova sopra le mele e infornate per circa 40 minuti. Lasciate raffreddare e servite.

Fede

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in antipasti, cibi naturali

Dolci light ma con gusto: crema di yogurt e ricotta.

Ieri ho preparato questo dolce, contenuto nelle calorie ma dal sapore molto gradevole e gratificante. Un piccolo peccato di gola senze eccedere troppo! Da preparare è veramente veloce, meglio farlo la sera prima per il giorno dopo, così avrà tempo di rapprendersi in frigorifero. Io ho decorato la crema con delle pesche e un cucchiaino di granella di mandorle, volendo potete aggiungere delle scaglie di cioccolato, amaretti sbriciolati, granella di nocciole, cannella, ecc ecc… La dose è per due persone:

100 gr di yogurt (io ho usato il Bianco Fiordilatte della Mila, potete usarlo anche alla vaniglia)

150 gr di ricotta

70 gr di zucchero a velo

1 pesca matura

granella di mandorle

Unite yogurt e ricotta e mescolateli per bene fino ad ottenere una crema, aggiungete lo zucchero e amalgamate. Versate il composto nelle coppette monoporzione e mettete in frigorifero a riposare per qualche ora. Tagliate la pesca a dadini, conditela con un chucchiaio di zucchero e lasciatela riposare per una mezz’ora. Togliete le coppette di crema dal frigorifero, aggiungete i dadini di pesca e un cucchiaino di granella di nocciola.

La prossima volta voglio provare questa ricetta utilizzando lo yogurt greco, molto più denso rispetto allo yogurt tradizionale, per ottenere una crema più “solida”.

Fede

Lascia un commento

Archiviato in cibi naturali, dessert, dolci, fatto in casa, light, vegetariano

Frittata al forno con spinaci.

Data la grande quantità di spinaci freschi pronti nel nostro orto (sapientemente curato da Giulio) per essere mangiati, ieri sera ho preparato questa frittata al forno. Il tipo di cottura la rende molto leggera e adatta anche a chi vuole una frittata non troppo pesante e non troppo ricca di grassi. Al posto di usare la ricotta, come prevedono molte ricette, io ho messo una patata bollita, come consigliato su un blog….ho ottenuto una frittata saporita e molto morbida, digeribile a che ben si presta ad essere consumata come secondo piatto, magari accompagnata da una bella insalata mista, oppure usta come stuzzichino per un aperitivo. Per due persone ho usato:

3 uova fresche

1 patata di media grandezza

una bella manciata di spinaci freschi

sale, pepe e spezie a piacere

3 cucchiai di parmigiano grattugiato

Cominciamo con il far bollire la patata in acqua salata finchè diventerà bella morbida. Una volta pronta, togliamo la buccia e passiamola in uno schiacciapatate, facendola cadere in una bacinella. Puliamo per bene gli spinaci e facciamoli cuocere al vapore per 5/10 minuti, poi sminuzziamoli grossolanamente con un coltello e aggiungiamoli alla patata. A parte sbattiamo le uova con sale, pepe e se vi piace qualche spezia (io aggiungo sempre un pò del mitico “Suk”, che sono spezie miste….. 😉 ) e il parmigiano. Uniamo le uova al composto di patate e spinaci e amalgamiamo il tutto. Preriscaldiamo il forno a 200°C, ungiamo una pirofila con olio o burro a piacimento, versiamo l’impasto della nostra frittata e cuociamo per 15/20 minuti. Gli ultimi 5 minuti mettiamo la teglia sotto il grill, in modo tale che si formi una bella crosticina…

Buon appetito!

Fede

Lascia un commento

Archiviato in antipasti, cibi naturali, fatto in casa, vegetariano, verdure

La scoperta dei FRIARIELLI…..

friarielli

Arriva la primavera, ed è quindi tempo di tornare ad andare al mercato coperto per la spesa di frutta e verdura! Sabato mattina ci siamo fatti un bel giro, non c’è ancora una grande varietà, ma almeno iniziamo ad uscire dal tunnel arance-mele-pere-cavolfiori….. Abbiamo sperimentato i “friarielli”, che sono dei piccoli peperoni verdi molto più dolci e dal sapore meno marcato dei normali peperoni. Sono più piccoli, la loro forma ricorda quella dei peperoncini piccanti, ma il sapore è decisamente più delicato. Infatti, non mi hanno dato alcun problema di digestione 😉

Prepararli è stato davvero semplice, ho seguito il consiglio della signora che me li ha venduti: li ho lavati bene con acqua e bicarbonato, asciugati con un panno e li ho messi a cuocere in padella con solo un filo d’olio e un pizzico di sale, per una mezz’ora circa, o comunque fino a che non diventano belli teneri. Ho messo un coperchio e lasciato la fiamma bassa per non farli attaccare e li ho girati spesso.

Fede

Lascia un commento

Archiviato in cibi naturali, vegetariano, verdure

La pasta e fagioli…versione light.

pasta e fagioli light

Inverno, tempo di minestre e zuppe. Ieri sera Giulio ha preparato una pasta e fagioli in una versione più leggera rispetto a quella tradizionale, che prevede l’uso di pancetta, lardo o addirittura di cotenna…. Se  utilizzate dei fagioli in scatola,che sono già precotti al vapore, ci vorrà veramente poco tempo per cuocerla. Altrimenti potete usare dei fagioli freschi oppure dei fagioli secchi. Naturalmente questi ultimi richiedono una lavorazione più lunga, vanno lasciati in ammollo per un pò di ore e poi cotti a parte prima di poter essere utilizzati. La pasta fagioli è un ottimo piatto completo e

Io vi do la ricetta più easy, le dosi sono per due persone affamate….

100 gr di pasta (corta oppure spaghetti spezzettati )

200 gr di fagioli borlotti precotti

1 cucchiaino di misto per soffritto (carote,sedano,cipolla)

un cucchiaino di concentrato di pomodoro

brodo vegetale q.b.

sale, pepe, olio extra vergine di oliva

In una pentola versate un filo d’olio con il misto per soffritto e fate scaldare bene per qualche minuto, aggiungete poi i fagioli ben scolati e sciacquati, la pasta e bagnate subito con abbondante brodo vegetale. Aggiustate di sale e pepe, unite il concentrato di pomodoro, abbassate la fiamma e lasciate cuocere la zuppa per 20 minuti circa a fuoco lento.  Volendo, per darle un tocco in più, potete aggiungere un pizzico di peperoncino in polvere. In base al vostro gusto, aggiungete brodo se vi piace una pasta e fagioli più “liquida”, oppure lasciatela asciugare un pochino se vi piace più asciutta. Servite in tavola ben calda con una macinata di pepe, un filo d’olio e una spruzzata di parmigiano grattugiato.

Fede

PS: ci tengo a precisare che il misto per soffritto che usiamo noi l’abbiamo prodotto con le verdure del nostro orto e  il brodo vegetale è fatto con il nostro dado fatto in casa, di cui trovate la ricetta su qeusto blog…. 😉

Lascia un commento

Archiviato in cibi naturali, fatto in casa, minestre&zuppe, primi piatti, vegetariano

Il clafoutis alle fragole….

In questo periodo si trovano delle fragole dolcissime. Per me il modo migliore per gustarle è al naturale, al massimo con un goccio di limone e un pochino di zucchero…ma anche questo clafoutis non è male. Tipico dolce francese, l’originale è con le ciliegie, ma a casa avevo solo fragole perciò per ora ho provato con quelle…. 😉 La ricetta è semplice e richiede pochi ingredienti, le dosi che vi riporto sono per due persone.

60 gr di farina
30 gr di zucchero a velo
1 uovo
250 ml di latte (oppure metà latte e metà panna fresca)
1 pizzico di vanillina
abbondanti fragole
 
Iniziamo con il preparare le fragole lavandole e tagliandole a tocchetti. Poi sbattete l’uovo con lo zucchero a velo e la vanillina, aggiungendo poco alla volta la farina setacciata. Scaldate il latte e la panna  e versateli a filo nel composto prepararato in precedenza continuando a sbattere.
Versate il composto ottenuto negli stampi monoporzione (in mancanza potete usare delle semplici scodelline da macedonia, purchè resistano alle temperature del forno….) e aggiungete le fragole. La dose non è indicata, io vi consiglio di abbondare….cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 30 minuti.  Sfornate e servite tiepido…
 
La consistenza di questo dolce è particolare: risulta simile ad un budino, ma più denso… proprio per questo va preparato e consumato al momento, perchè poi una volta completamente raffreddato perde questa sua particolarità.
 
Fede

Lascia un commento

Archiviato in cibi naturali, dessert, dolci, vegetariano

Il mio pan brioche multiuso!

Ricetta per la colazione di Pasqua: il pan brioche. Parto tutta gasata, l’impasto mi viene bello morbido e liscio, la lievitazione sembra funzionare, lo cuocio nello stampo da plum cake,e il risultato è un bellissimo pan brioche .Una volta freddo, lo assaggio per il verdetto finale…si sente troppo il lievito, devo aver sbagliato qualcosa nella preparazione, forse l’ho impastato troppo velocemente, oppure ho usato troppo lievito, oppure non dovevo mettere il burro nel microonde per farlo ammorbidire più velocemente(=liquefatto).…La fretta in queste cose è sempre cattiva consigliera. Allora, per la serie “non si butta niente”, lo taglio a fette, le cospargo con un po’ di zucchero e le metto in forno a 180°C per circa 40 minuti, rigirandole ogni tanto…ottengo così delle ottime e sostanziose  fette biscottate!! A tutto c’è rimedio…. Questi sono gli ingredienti per uno stampo da plum cake di 30 cm…

500 gr di farina 00
50 gr di zucchero
150 ml di latte
25 gr di lievito di birra
2 uova
1 pizzico di sale
100 gr di burro ammorbidito

1 uovo  per spennellare

Per prima cosa, sciogliete il panetto di lievito di birra nel latte appena intiepidito, lasciate riposare per una decina di minuti. Poi prendete una ciotola capiente versate la farina e lo zucchero e formate la fontana, al centro di essa versate il lievito sciolto, il burro a pezzetti e le uova leggermente sbattute con un pizzico di sale. Lavorate l’impasto quanto più a lungo possibile, fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea (se riuscite  lavoratelo per 10/15 minuti). Rimettete l’impasto nella ciotola, copritelo e fatelo lievitare per un’ora in un posto al riparo da correnti d’aria. Una volta trascorso questo tempo, prendete l’impasto, formate un filone e mettetelo nello stampo da plum cake (che avrete ricoperto di carta forno) per una seconda lievitazione di almeno 1 ora (o fino a che non lo vedrete bello gonfio). Riscaldate il forno a 180°C, spennellate il vostro pan brioche con l’uovo e infornate per 25/30 minuti : tenetelo sempre d’occhio. Una volta cotto, toglietelo dal forno e fatelo raffreddare. Non essendo troppo dolce, potete gustare il vostro pan brioche sia con marmellate, Nutella o miele che con salumi o formaggi.

ecco le mie fette biscottate…!

Fede

Lascia un commento

Archiviato in antipasti, cibi naturali, colazioni, dessert, dolci, fatto in casa, pane & C., pane ed affini, vegetariano